venerdì 8 luglio 2011

Dal Belgio in Sicilia in bicicletta

E' partito in bicicletta da Chatelet di Charleroi in Belgio lo scorso 11 giugno Salvatore Locicero, con destinazione Casteltermini, in provincia di Agrigento. Ma si è fermato a Fresagrandinaria nel medio vastese, dove è ospite del vicesindaco Roberto Sciascia, la cui moglie Diomira è cugina della moglie di Locicero. Lui è figlio di emigrati siciliani ed ha conosciuto sua moglie in Belgio, figlia di emigrati fresani. Andato in pensione, Locicero è partito alla volta della Sicilia, dove non torna da quarant'anni e ha fatto tappa a Fresagrandinaria, per ritemprarsi dalle fatiche di tre settimane in bici. Salvatore tornerà in treno in Belgio il 15 agosto al termine di un viaggio avventuroso dopo aver attraversato tutta l'Italia.

La sagra per raccogliere fondi con ceci, cavatelli e frutti di mare

Il 9 ed il 10 luglio nel sagrato della chiesa di San Marco evangelista in via Maddalena a Vasto, si terrà la sagra "ceci, cavatelli e frutti di mare", frittura di pesce, cozze ripiene, sfornati di alici, scrippelle e tanta tanta allegria. La sagra ha lo scopo, oltre che di socializzare, anche quello di raccogliere fondi per la realizzazione di un campo sportivo per i tanti ragazzi dell'oratorio che non hanno spazi sani dove giocare.

mercoledì 6 luglio 2011

Incidente sul lavoro al porto di Vasto: quattro feriti

Quattro operai, impegnati nei lavori di ampliamento della strada di accesso che dalla ss 16 Adriatica collega al porto di Vasto, sono rimasti feriti in maniera leggera in un incidente sul lavoro. ''L'episodio - come riferisce il commissario del Consorzio industriale, Mario Battaglia - è avvenuto alle 13.30 circa nel cantiere per il potenziamento delle infrastrutture portuali dello scalo marittimo vastese''. La dinamica dell'incidenteè in fase di accertamento per stabilire le cause durante l'allargamento della sede stradale. I feriti hanno subito solo lievi contusioni e sono stati dimessi subito dopo le cure dei medici dell'ospedale ''San Pio di Vasto''.

Una mostra dedicata alla famiglia Rossetti

Il Centro europeo di Studi Rossettiani e la Biblioteca comunale di Vasto "R. Mattioli" con il patrocinio del Comune di Vasto e della Soprintendenza ai Beni culturali di Chieti dall'8 luglio al 1 settembre hanno realizzato la mostra dal titolo "I Rossetti, storia di una famiglia" a cura di Mirko Menna e Irma Perrotti. Una mostra documentaria di manoscritti, autografi e stampe che aiuterà a ricostruire e delineare non solo la storia familiare dei Rossetti ma soprattutto i percorsi storici e artistici individuali del padre Gabriele, originario di Vasto, e dei quattro figli che, nati dopo il suo esilio londinese, continuarono, ognuno a suo modo, a relazionarsi realmente o idealmente con la patria d'origine. Nel corso dell'inaugurazione il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, consegnerà il premio del concorso "Giovani Scrittori d'Italia 2011" a Mariangela Potente, studentessa del Liceo scientifico "R. Mattioli di Vasto". La mostra si svolgerà presso Casa Rossetti.

lunedì 4 luglio 2011

Annullate le multe della fondovalle Treste

Continua a dare risultati l'attività del Comitato Protrignina che è riuscita a ottenere dal prefetto di Chieti l'annullamento a due automobilisti di due multe e il relativo decurtamento dei punti dalla patente a causa dei verbali del Comune di Cupello per infrazione rilevata attraverso l'autovelox sulla fondovalle Treste. I due cittadini si erano rivolti al Comitato che in seguito a verifiche effettuate sulle autorizzazioni per il piazzamento del rilevatore di velocità. Le verifiche hanno permesso di rilevare che non c'era nessuna segnaletica né fissa e né mobile indicava la presenza dell'autovelox; il limite di velocità su quel tratto di strada indicato a 60 km/h non risulta autorizzato dell'ente proprietario della strada vale a dire la Provincia di Chieti; l'autovelox era nascosto in quanto posizionato davanti alla macchina e quindi coperto completamente; sia il vigile urbano e sia il tecnico era seduti dentro la macchina e quindi non visibili. La Prefettura con risposta ufficiale del 23 giugno a firma del dirigente Alberto Di Gaetano ha decretato l'archiviazione. "E' questa un'altra bellissima pagina di legalità e giustizia - ha dichiarato Antonio Turdò presidente dell'Associazione Protrignina - che si scrive nei confronti degli automobilisti abruzzesi, molisani e di tutta l'Italia. Sin dall'inizio abbiamo sempre sostenuto che era viziata di legittimità la postazione dell'autovelox sulla Fondovalle Treste da parte del Comune di Cupello".

Nuova strada di collegamento, dalla città all'Adriatica

L’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vasto, Marco Marra, ha consegnato alla ditta Marinelli Umberto di San Salvo i lavori di sistemazione di Via Trave e realizzazione innesto sulla SS. 16 Adriatica. Gli stessi sono stati progettati dall’Ufficio tecnico del Settore V Infrastrutture per il territorio e diretti dal geom. Pietro Carlucci. L’importo complessivo dell’opera è di 280 mila euro ed è stato finanziato con contratto di mutuo stipulato con la Banca Monte dei Paschi di Siena Spa.
I lavori consistono nel ripristino di via Trave con la demolizione e il rifacimento del marciapiede esistente in porfido ad opera incerta e cordoli in pietra di trani, ripulitura dell’area, rifacimento del manto stradale, mentre nella zona a valle verrà realizzato un nuovo innesto con la SS.16 Adriatica con gocce spartitraffico che convoglierà il traffico sia in direzione Vasto Marina che direzione Pescara. Sempre nella zona lato mare sono previsti gabbionate per contenere il terreno a monte e un nuovo marciapiede della larghezza di mt. 2.00 sempre in porfido, che dalla statale SS16 si raccorda con il marciapiede esistente. Sull’’intero tratto di circa 400 mt. verrà realizzato un nuovo impianto di illuminazione con n. 26 pali tubolari conici. I lavori saranno eseguiti in quattro mesi.

sabato 2 luglio 2011

Chiosco alla villa comunale, il Comune recupera il locale

L'ufficiale giudiziario del Tribunale di Vasto, all'esito di un'azione giudiziaria intrapresa dal Comune di Vasto (con il patrocinio dell'avvocato Nicola Zaccaria della civica Avvocatura), ha eseguito lo sfratto relativo al chiosco posto all'interno della villa comunale "Falcone e Borsellino". Durante le operazioni vi sono stati attimi di tensione a causa delle rimostranze di alcune persone
che reclamavano la titolarità del bene comunale. Il Comune di Vasto dopo anni di controversie è riuscito quindi a rientrare nella piena disponibilità della struttura. L'Amministrazione adesso è orientata, in tempi ragionevolmente brevi, a riaffidare la struttura in gestone nel pieno rispetto delle leggi e con il chiaro intento di rilanciarla nel migliore dei modi dal momento che la villa comunale è a servizio del quartiere a più alta densità abitativa.

venerdì 17 giugno 2011

Villa a fuoco, sette arresti dei carabinieri di Vasto a Termoli

I carabinieri di Vasto e di Termoli hanno arrestato questa mattina sette persone, sei uomini e una donna, di etnia rom con l’accusa di incendio doloso in concorso e minacce. Si tratta di Gisidio Cerelli, 42 anni, Giovannina Casamonica (45), Ferdinando Cerelli (24), Domenico Cerelli (44), Giuseppe De Rocco (46), Carmine De Rocco (39) e Domenico De Rocco (19) unico incensurato e tutti appartenenti allo stesso nucleo familiare. Si è giunti a loro al termine di un’inchiesta che ha avuto inizio lo scorso 19 maggio quando a Vasto fu prima devastata e poi incendiata una villa in località Incoronata in via Nicola Galante di proprietà di F.P., 50 anni di etnia rom, il cui figlio convive con la figlia dei Cerelli. Testimoni notarono le due autovetture giunte in via Galante e dalla quale erano scese sette persone. I carabinieri attraverso i riscontri sui cellulari sono risaliti al nucleo familiare. Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Larino e in quello femminile di Chieti. Le indagini sono coordinate dal procuratore della Repubblica di Vasto Prete e dal sostituto Giancarlo Ciani.

sabato 11 giugno 2011

Applaudito concerto del Coro polifonico nella Cattedrale di Belfort

BELFORT - Un lungo applauso ha dimostrato l'apprezzamento del pubblico che ha riempito in ogni ordine di posto la Cathèdrale Saint-Christophe a Belfort dove il Coro polifonico Histonium di Vasto si è esibito questo pomeriggio con il suo programma sacro con musiche di Antonio Lotti, Jacobus Gallus, Orlando Dipiazza, Piero Caraba, Piepaolo Scattolin, Francis Poulenc, Bernardino Lupacchino dal Vasto, Luigi Molfino Felix Mendelssohn e Johan Sebastian Bach. Un'ora di musica con il pubblico che ha seguito con competente attenzione l'esibizione dei coristi vastesi prolungandosi con un lungo applauso alla fine del concerto. Il Coro polifonico Histonium è stato invitato alla venticinquesima edizione del Fimu (Festival internazionale della musica universitaria). Il programma di domani è diviso in due appuntamenti. Il primo alle 10 in Cattedrale per animare la messa nella giornata di Pentecoste che sarà celebrata dal vescovo Claude Pierre Charles Schockert. Alle 17.30 ci sarà il concerto di canti popolari presso la Citadelle de Belfort.

Furto con strappo, un arresto a San Salvo

Furto con strappo è l'accusa che i Carabinieri contestano a Cristian Di Virgilio, 25 anni, disoccupato di San Salvo, arrestato ieri pomeriggio dai militari. Il ragazzo, spiega il capitano della Compagnia di Vasto dell'Arma Giuseppe Loschiavo, è stato fermato subito dopo essersi impossessato, strappandola dalle mani di A.E., 40enne, impiegata, di una borsetta contenente alcuni effetti personali, un telefonino cellulare e alcune banconote per un totale di 90 euro. Di Virgilio, subito dopo lo scippo veniva rintracciato dalla pattuglia dei Carabinieri in servizio di controllo del territorio intervenuta sul luogo del reato a seguito dell'allarme lanciato al 112 con un telefonino cellulare da un passante che aveva assistito allo scippo. Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso del telefonino cellulare della signora, mentre poco distante dal luogo dove era stato fermato, veniva rinvenuta la borsetta senza il denaro che veniva poi restituito dal 25enne che è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Torre Sinello.

Il coro Histonium di Vasto è giunto a Belfort


BELFORT - Accoglienza quanto mai amichevole questa mattina a Belfort per il Coro polifonico Histonium di Vasto invitato alla venticinquesima edizione del Fimu (Festival internazionale della musica universitaria) con una temperatura mite e un cielo parzialmente coperto. Dopo un viaggio di oltre tredici ore puntuale alle 10 la comitiva è giunta nella regione dell'Alsazia Lorena per partecipare all'appuntamento che in tre giorni intensi vedrà l'esibizione di 159 formazioni provenienti da 30 paesi di tutto il mondo. Dopo l'accoglienza in piazza della Repubblica la passeggiata nella città alla scoperta dei luoghi più caratteristici come la Cittadella di Belfort, la Casa del Popolo, il Salone delle Feste e la Cathèdrale Saint-Christophe dove il coro si esibirà nel pomeriggio con musiche di Antonio Lotti, Jacobus Gallus, Orlando Dipiazza, Bernardino Lupacchino dal Vasto, Luigi Molfino Felix Mendelssohn e Johan Sebastian Bach. Il Fimu si svolge sempre nei giorni di Pentecoste e richiama un pubblico di oltre 80mila spettatori.

venerdì 10 giugno 2011

Il Coro Histonium alla venticinquesima edizione del Fimu di Belfort

VASTO - Centocinquanove formazioni provenienti da trenta paesi di tutto il mondo. Sono questi gli incredibili numeri del Festival internazionale della musica universitaria (Fimu) che si svolgerà dal 10 al 13 giugno a Belfort in Francia, giunto alla sua venticinquesima edizione. Al Fimu 2011 ci sarà ancora una volta, dopo aver già partecipato nel 2008, il Coro polifonico Histonium di Vasto diretto dal maestro Luigi Di Tullio. Saranno due le esibizioni della corale vastese: sabato con il concerto di polifonia sacra che si terrà alla ore 17.00 nella Cathédrale Saint Christophe e domenica alle ore 17.30 con i canti popolari del folklore abruzzese nella Citadelle de Belfort. Il Fimu è un festival di rilevanza mondiale per lo spessore delle formazioni partecipanti e per la qualità e la diversità dei generi musicali che verranno proposti. Lo scorso anno sono stati 162 i gruppi partecipanti al Fimu provenienti da 36 paesi con oltre 3000 musicisti e con 80 mila spettatori.

Referendum, comizio in piazza di Ivo Menna

Ivo Menna della lista La Nuova Terra informa che questa sera alle ore 19.30 in Piazza Diomede terrà un pubblico intervento a favore dei 4 SI abrogativi ai quesiti referendari invitando i cittadini vastesi a recarsi alle urne il giorno 12 domenica e 13 lunedi giugno e VOTARE 4 SI.

giovedì 9 giugno 2011

Nino D'Annunzio presidente del coordinamento delle Confraternite di Vasto

Costituito a Vasto il coordinamento cittadino delle Confraternite vastesi con la nomina del responsabile individuato in Nino D'Annunzio, rappresentante della Confraternita della Sacra Spina e del Gonfalone, della quale è già stato priore per undici anni. Lo scorso 7 giugno si sono riuniti i priori dei sei gruppi vastesi: la Confraternita della Sacra Spina e del Gonfalone (Massimo Stivaletta), quella del Santissimo Sacramento (Antonio Mileno), dell’Addolorata (Michele Mascolo), della Madonna de La Salette (Vincenzo Celenza), della Madonna del Carmine (Saverio Del Viscio) e del Monte dei Morti (Vittorio Emanuele Russo). Nel suo incarico D'Annunzio verrà affiancato, con funzioni di segretario, da Giuseppe Palazzo della Confraternita del Monte dei Morti. "Le finalità del coordinamento - si legge in una nota - sono: coordinare iniziative comuni delle Confraternite locali, fermo restando l'autonomia delle stesse, nello spirito della comunione ecclesiale, della nuova evangelizzazione e degli indirizzi pastorali della Diocesi; promuovere e organizzare la preparazione e la realizzazione di convegni, incontri e opere benefiche; curare l'informazione tra le Confraternite della città di Vasto con altre realtà confraternali fuori provincia; coadiuvare all'occorrenza le Confraternite nei rapporti con le istituzioni civili; promuovere la conservazione, la valorizzazione e il recupero dei beni culturali, architettonici, artistici, storici, archivistici delle Confraternite vastesi".

venerdì 27 maggio 2011

Pellegrinaggio da Pollutri a Miracoli di Casalbordino

Sono previsti per domani pomeriggio oltre cinquemila persone per la diciasettesima edizione del pellegrinaggio mariano da Pollutri a Miracoli di Casalbordino. Il corteo sarà preceduto dall'arcivescovo della diocesi Chieti-Vasto, Bruno Forte, che chiede una forte partecipazione. E saranno anche numerose le confraternite che saranno presenti in questo percorso che rievoca il cammino di Alessandro Muzio che nel 1576 si recava al suo orto in località Pian del Lago di Miracoli dove, dice la cronaca, si "inginocchiò pregando" in mezzo alla campagna richiamato dal suono della campana di Casalbordino che ricordava a tutti la celebrazione della Santa Messa, in quel momento gli apparve la vergine Maria che raccomandava di "osservare i giorni festivi". In quel luogo furono poste le prime pietre fino a farlo diventare il santuario che tutti conosciamo. Il corteo di pellegrini partirà dalla piazza principale di Pollutri, l'arrivo alla Basilica minore di Madonna dei Miracoli è previsto per le 20 circa. Don Silvio Santovito (parroco di Casalbordino), Paolo Lemme (priore del Santuario) e don Giuliano Manzi parroco di Pollutri sono i coordinatori locali del pellegrinaggio. Seguirà la Santa messa officiata dall'arcivescovo con la concelebrazione di molti sacerdoti della diocesi presenti a questo importante evento religioso.

giovedì 26 maggio 2011

Unione dei Comuni del Sinello copia il simbolo dell'applicazione Messenger

L'Unione dei Comuni del Sinello, presieduta da Ercole Del Negro, ha adottato come proprio logo una farfalla stilizzata con le ali di colore azzurro, rosso, verde e giallo e il corpo centrale viola. Lo stemma scelto è praticamente identico a quello adottato dal colosso informatico Microsoft per l'applicazione Messenger, l’unica differenza è la scritta circolare, in verde, “Unione dei Comuni del Sinello”. Per il resto la farfallina è quella e anche le sfumature cromatiche delle ali sono le stesse, identiche. Un palese caso di plagio che probabilmente non avrà alcun seguito nelle aule dei tribunali solo perché Bill Gates, il proprietario della Microsoft, dall’America non saprà mai che un minuscolo ente pubblico in provincia di Chieti, a Guilmi per l’esattezza, gli ha copiato, pari pari, la farfallina del logo. Il decreto siglato dal presidente Del Nero, con il quale è stato adottato quello stemma, è stato inviato, «per gli eventuali ulteriori provvedimenti», al Consiglio dell’Unione.